Per ottenere il massimo dal tuo vaporizzatore, è necessario impostare la temperatura corretta in base al materiale botanico che desideri vaporizzare. Molti modelli disponibili oggi sul mercato ti permettono di configurare una temperatura con precisione al grado. Il problema adesso è sapere qual è la migliore temperatura da scegliere. Tutti gli oli essenziali che contengono i componenti attivi delle tue erbe hanno un punto d'ebollizione diverso, in altre parole si vaporizzano (ovvero trasformano in gas) a temperature diverse. Per esempio, prendiamo la lavanda, che può essere vaporizzata a 100℃ - è molto più volatile rispetto allo zenzero, che rimane solido finché la camera delle erbe non raggiunge 175-200℃. Grazie ad alcuni esperti ricercatori, è ora possibile determinare le migliori temperature di vaporizzazione per una vasta gamma di erbe usate a scopo medicinale e terapeutico.

Le migliori impostazioni di temperatura per gli utenti a scopo medicinale

La celebrata erba che solo ultimamente sta uscendo dagli anni bui in cui si è vista demonizzata, è in fase di legalizzazione in diversi paesi, soprattutto grazie alle ricerche scientifiche che dimostrano le sue numerose proprietà benefiche. Per usare l'erba in modo efficace è necessario impostare la giusta temperatura di vaporizzazione, cioè, quella che ti consiglia il medico. Una buona regola generale per la vaporizzazione di erbe a scopo terapeutico sarebbe di attenersi a una temperatura inferiore ai 185° durante il giorno, per consumare i componenti principali, e poi alla sera, verso l'ora di dormire, finire i contenuti del braciere a una temperatura intorno ai 220℃. Questa tecnica vaporizza lentamente i terpeni che producono lo straordinario aroma e gusto. Altri componenti attivi non hanno un punto di ebollizione ancora ben definito, ma diventano vapore a 160° e continuano a essere vaporizzate fino ai 180°. L'interazione tra le diverse sostanze può equilibrare alcuni degli effetti negativi come per esempio la stanchezza o paranoia. Ciò significa che una vaporizzazione che avviene a 180° o più dovrebbe essere un'esperienza più interessante rispetto a una intorno ai 160°.

temperature di vaporizzazione

La vaporizzazione di altre erbe terapeutiche

Ci sono molte erbe terapeutiche che puoi usare nel tuo vaporizzatore. Esistono molte piante e fiori che possono avere effetti benefici meravigliosi. Ad esempio, la camomilla, la citronella o la lavanda possono aiutare a rilassarsi, mentre la valeriana può aiutare a prendere sonno. Se hai bisogno di qualcosa di più edificante, puoi provare a vaporizzare il tè verde o l'erba mate.

Le migliori temperature per miscele a base di erbe

Puoi mescolare diverse erbe terapeutiche complementari per creare la tua miscela personalizzata, basata sui tuoi bisogni e le tue esigenze. Assicurati di tenere presente la migliore temperatura di vaporizzazione suggerita della tabella per assicurarti di vaporizzare i componenti attivi di tutti gli ingredienti della miscela. La migliore temperatura di vaporizzazione per una miscela di valeriana, luppolo e camomilla, ideale per indurre il sonno, sarebbe 185-200 ℃, ovvero la temperatura a cui viene vaporizzata la valeriana.

VapoShop rende disponibili una varietà di erbe adatte all'uso a scopo terapeutico , per aiutarti nei tuoi primi passi nel mondo dell'aromaterapia.


Commenti

=