Per me essere un libero professionista ha un unico grande difetto: le feste di Natale. Non sono mai invitato ad alcuna festa. Quindi, dato che adoro le feste di Natale, soprattutto se non sono solo in famiglia, come freelancer in cerca di lavoro, divento freelancer in cerca di una festa.

Quest'anno non c'era bisogno di andare a scrocco perché VapoShop ha organizzato una serata nel raffinato Coffeeshop Amsterdam Café sul canale Singel a pochi minuti a piedi dalla stazione centrale. Un cafè non è un coffeeshop, ma un bar, dove non si vende erba, ma la si può vaporizzare. Questa è stata una scelta che mi è andata a genio, perché i coffeeshop soprattutto quelli del centro città sono invasi da molti turisti inglesi completamente fuori di testa che ti fanno fare la fila per un bagno che è completamente fuori questione. Questo posto accogliente invece è la perfetta sintonia tra vivace e tranquillo.

Vape Night viene proposto ormai da parecchie settimane. Dopo aver letto tutte le brillanti recensioni e commenti ho pensato che valeva la pena passare 3 ore in macchina per arrivare ad Amsterdam.

Immagine di @organicbill

Stavo sul lato nord del Noordzeekanaal - il Canale del Mare del Nord (non mi lascio più intimidire dalle lunghe parole olandesi: sono solo frasi intere senza spazi). Dovevo quindi arrivare al centro città con un traghetto. La traversata è durata 15 minuti, che mi portava da un vecchio porto della città, riqualificato per accomodare spazi autogestiti, locali, artisti ecc., il tutto in un clima leggermente post-apocalittico (alla Berlino, tanto per intenderci)... il posto si chiama “NDSM Werf” un vecchio porto industriale appunto. Sul traghetto ho scorto  che nell'acqua c'è pure un sottomarino fuori uso, ormai diventata una tela per i graffittari più temerari.

Dopo essere arrivato alla stazione centrale ho raggiunto l'appassionato di vaporizzatori Cannamelier, uno degli organizzatori di Vape Night. In realtà, credevo di essere arrivato in anticipo, ma mi sono accorto che il povero Cannamelier era già un po' stressato: aveva ancora un sacco di vetro da lucidare prima dell'inizio dell'evento.

Abbiamo mangiato al volo delle tagliatelle al Wagamama vicino alla Stazione Centrale - che nel corso degli anni è stata abbandonata come punto di ritrovo dei bassifondi della città ed è diventato un elegante centro commerciale sul lungomare. E' vero che fino a dieci anni fa, entrando nella stazione da turista dovevi fare lo slalom tra prostitute, borseggiatori, spacciatori e molesti vari. Devo ammettere però che mi mancano un po' questi personaggi che hanno reso Amsterdam un centro di trasgressione e tolleranza. Davano un po' di anima alla città.

Immagine di @organicbill

Non ero arrivato per ammirare la gentrificazione in atto della città, anche se la rapidità di questo processo è alquanto scioccante. Comunque dovevo concentrarmi su un nuovo sviluppo interessante della vita notturna di Amsterdam - “Vape Night”. Allontanandomi dalla Stazione Centrale le cose si animano un po'. Se ci si dirige verso ovest (il lato destro, dando la schiena alla stazione) si arriva alla Haarlemmerstraat, una via molto alla moda. Poco prima di Haarlemmerstraat, si attraversa il canale Singel. Proprio sul Singel abbiamo raggiunto la nostra destinazione - Coffeeshop Amsterdam Cafè.

Cannamelier ha iniziato a pulire e disporre sui tavoli il meglio dei vaporizzatori desktop per le erbe. Ha usato l'alcool puro di grado medico. Tutto ciò che richiedeva acqua - per raffreddare le nuvole di vapore - è stato riempito con acqua distillata. E' questa attenzione ai dettagli che rende questo evento un tale successo. Ho incontrato molti nerd della vaporizzazione in tutti questi anni, ma Cannamelier è il top - è il ragazzo a cui i nerd della vaporizzazione si rivolgono quando hanno bisogno di consigli.

Immagine di @organicbill

Se vieni alla Vape Night imparerai sicuramente qualcosa - non importa il tuo livello di esperienza. Ho imparato una lezione molto importante – tutte le volte che tornerò ad Amsterdam in futuro, mi assicurerò che sarà un giovedì.

Una volta che tutti i vaporizzatori - da Storz e Bickel, de Verdamper (il mio vape preferito di tutti i tempi), VapeXhale e Herborizer - sono stati allineati sul tavolo (una collezione di vaporizzatori da migliaia di euro), tutto ciò che serviva era uno scudo umano per evitare che lo spazio intorno al tavolo diventasse troppo affollato. Ho sentito la mia chiamata. Ho tenuto la mia postazione per quasi tutta notte, per aiutare a tenere i visitatori a bada e garantire che nulla si rovesciasse accidentalmente sui vaporizzatori. Stare seduto fermo per qualche ora è un compito a cui sono particolarmente adatto, infatti mi sono allenato per un tale evento per la maggior parte della mia vita adulta.

Immagine di @organicbill

Alcuni Instagrammers appassionati di vaporizzazione si sono avvicinati per unirsi al mio tavolo. Probabilmente in mezzo a tutti questi ragazzi, sembravo loro padre. Dopo le presentazioni, abbiamo capito che ci stavamo tutti seguendo l'un l'altro sui social e che ci conoscevamo già nel mondo virtuale, è stato bello incontrare questi ragazzi in carne e ossa @sundancekid.sdk, @runa.vape, @pauljamesnl e “Stan da man” @gapie17. Senza dimenticare naturalmente @cannamelier. Questa serata offre l'opportunità perfetta per socializzare con le anime che la pensano come me e con cui ho molti interessi in comune.

Vape Night non si rivolge solo a “vape nerds” è anche l’opportunità perfetta per chiunque si trovi sulla soglia dell’acquisto di un vaporizzatore e che vuole provare, testare e chiedere consigli a coloro che lo hanno già utilizzato. Dopo tutto, questi oggetti, possono costare un occhio della testa, quindi lo trovo assolutamente sensato provare un tale dispositivo prima di comprarlo.

Una domanda comune che le persone fanno prima del loro primo acquisto è: “qual è il miglior vaporizzatore?” La risposta è: non c'è il miglior vaporizzatore, ma esiste il migliore per le tue esigenze. Avere l'opportunità di chiacchierare con esperti di vaporizzazione come Cannamelier offre alle persone il modo ideale per scoprire e sperimentare il vaporizzatore che soddisfa al meglio i loro bisogni.

Immagine di @organicbill

Un primo esempio è stato un giovane ragazzo del Regno Unito che partecipava all'evento con sua madre. Si sono avvicinati con zelo al tavolo e hanno posto molte domande riguardo a tutti i modelli esposti. Cannamelier ha preparato alcune erbe appena macinate e non solo hanno potuto provare i dispositivi, ma hanno anche ricevuto consigli sul modo migliore per usarli. Questa esperienza è possibile solo offline in un evento come questo. Come regalo ognuno ha ricevuto un DynaVap VapCap M. A volte vale la pena essere curiosi.

Alle 21:30 questo vecchietto era pronto per andare a dormire. Ho ripreso il traghetto che mi ha riportato sulla sponda nord della città. Mentre guardavo l'acqua pensavo a quello che probabilmente era stato il miglior giorno di lavoro e la miglior festa di Natale che mi sia mai capitata.

Vape Night è presentato dal Coffeeshop Amsterdam Café e VapoShop ogni giovedì sera dalle 19:00-21:30 al bar che si trova sul Singel 8.

Autore: Bill Griffin (@organicbill)

Immagine di @cannamelier


Commenti

=