Il mondo dei vaporizzatori può essere complicato e creare confusione. C'è un flusso costante di nuove tecnologie e terminologia da capire. Avvolte fare le scelte giuste, che rispecchiano le nostre esigenze personali di vaporizzazione, non è semplice. Qui abbiamo cercato di comporre un elenco parziale delle componenti essenziali e più comuni dei vaporizzatori.  Cerchiamo inoltre di descrivere le tecniche che possono amplificare le possibilità e i livelli di qualità della tua esperienza.


Flusso d'aria - La quantità di aria attivata da un'inspirazione che passa attraverso il percorso dell'aria uscendo poi dal bocchino. Un flusso d'aria più grande fornisce nuvole più voluminose di vapore ad ogni tiro.

Atomizzatore - Componente di un vaporizzatore a penna che crea vapore da materiali concentrati attraverso una serpentina di riscaldamento e uno stoppino. Come nel caso delle penne Dr. Dabber, l'elemento riscaldante è solitamente realizzato in quarzo o in ceramica.

Bubbler - I Bubbler sono bellissimi accessori in vetro che si fissano a un vaporizzatore e forniscono all'utente una maggiore filtrazione dell'acqua. Offrono nubi di vapore fresche e umide. È possibile leggere di più sui bubbler questo articolo

Riscaldamento a convezione - In questo tipo di vaporizzatore, l'elemento riscaldante, tipicamente in ceramica o alluminio, non entra in contatto diretto con il materiale botanico. Invece, dall'elemento riscaldante si forma aria calda che avvolge le tue erbe. Questa tecnica di riscaldamento offre un modo efficiente ed efficace di estrarre vapore dalla tua erba, per un'esperienza aromatica complessa. I vaporizzatori a convezione più popolari includono i Linx Gaia, i Boundless Tera e Top Bond Novae.

Riscaldamento a conduzione – I vaporizzatori con riscaldamento a conduzione, estraggono il materiale vegetale attraverso il contatto diretto di una piastra metallica calda e le erbe. Con questo metodo le nuvole di vapore estratte sono dense, anche se potrebbe essere necessario mescolare il braciere per consumare tutte le tue erbe. Il PAX 3 è un esempio di vaporizzatore a conduzione.

Dabbing (dabs) -Il termine “dab” viene usato sia come nome che come verbo. Un dab si riferisce ad una piccola unità (un po' più grande di un chicco di riso) di materiale concentrato. Questo materiale concentrato (wax e altri estratti) può essere "dabbed". Il dabbing (verbo) consiste nell'assumere una dose di concentrato applicandolo su una superficie riscaldata dove si vaporizza istantaneamente e venendo quindi inalato. Il dabbing è un modo efficace per assumere alte dosi di materiale vegetale.

Glass on Glass - (vetro su vetro) Una connessione che utilizza solo parti in vetro. L'adattatore sulla maggior parte dei vaporizzatori tra l'elemento riscaldante e la frusta è spesso una connessione vetro su vetro. La preferenza per il vetro è dovuta al fatto che questo materiale non rilascia tossine nocive o odori che influenzano l'esperienza del vapore.

Elemento riscaldante - La parte di un vaporizzatore che riscalda il materiale vegetale e trasforma i suoi alcaloidi attivi in vapore.  La maggior parte degli elementi riscaldanti sono realizzati in ceramica grazie al trasferta rapida del calore di questo materiale e alla sua robustezza. Altri elementi riscaldanti comuni sono l'alluminio e l'acciaio.

Batteria agli ioni di litio - Le batterie ricaricabili più comunemente usate nei vaporizzatori di oggi sono batterie al litio. Sono leggere, ad alta densità di energia e a bassa auto-scarica.

mAh - Sta per milliampere hour, un'unità di misura che rappresenta la capacità di carica di una batteria. Un numero di mAh più alto significa meno tempo di ricarica, dato che la batteria può contenere più energia. Ad esempio, i vaporizzatori piccoli e a penna utilizzano normalmente batterie intorno ai 200-300 mAh, mentre i vaporizzatori di fascia alta e più potenti adottano batterie che possono arrivare ai 1000-2500 mAh.

Mod Heater - Elemento riscaldante principale per la vaporizzazione di e-liquidi. Un esempio di questo può essere trovato nel Boundless Hybrid.

Nail - Un termine che si riferisce ad una piastra (anche calda). I nail sono utilizzati per il riscaldamento a convezione di “dabs”, che si fissa su un giunto di vetro. Il nail viene riscaldato a temperature molto elevate (normalmente utilizzando una torcia a mano, ma nel caso del Puffco Peak, si riscalda elettronicamente). Questo fa parte della dab rig. Vedere la prossima voce.

Oil Rig - Questo è un sistema di tubi di vetro appositamente progettato per vaporizzare i concentrati.

Diffusore di oli / Scodella aromaterapia - I diffusori d'olio e le scodelle per l'aromaterapia permettono all'utente di godere dei propri oli essenziali preferiti tramite un vaporizzatore. Si tratta in genere di pezzi di vetro molto semplici, progettati per contenere l'olio mentre il calore viene applicato sul fondo. Un dispositivo che si adatta particolarmente a questo scopo è la Arizer V Tower.

Retina – una sottile lastra di metallo (solitamente in acciaio inox) usata per impedire che le particelle di erbe entrino in un altro componente del vaporizzatore. Sono progettate per non disturbare il flusso d'aria.

Adattatore per la filtrazione dell'acqua – Un adattatore per la filtrazione dell'acqua è un semplice giunto in vetro (o a volte in legno o acciaio) che permette al vaporizzatore di collegarsi ad un bubbler o ad un bong. Questo metodo permette all'utente di avere il doppio vantaggio di una filtrazione ad acqua e di vapore. Il giunto di questi accessori è di solito maschio e sono disponibili con incastri da 14mm e 18 millimetri di diametro.


Allora eccovi un po' di chiarezza sul mondo tecnico della vaporizzazione, ci auguriamo che queste informazioni possano aiutarvi a prendere decisioni meglio informate sull'acquito del vostro prossimo vaporizzatore.

Autrice: Julia


Commenti

=