Nel corso degli ultimi anni, il team di VapoShop ha partecipato a diverse fiere e festival per la vendita e la presentazione di tutti i vaporizzatori più amati del settore. Ultimamente la nostra presenza si è evoluta in un nuovo concetto. Un modo per avvicinarci ai nostri clienti passati, presenti e futuri sulla base di ciò che amiamo fare di più: condividere i benefici della vaporizzazione. Questo è il motivo per cui abbiamo iniziato a organizzare i Vape Lounge

"È divertente vedere come ci sia un vaporizzatore perfetto per ciascuno."

Abbiamo viaggiato il lungo e in largo per tutto il continente, dalla 4.20 Hemp Fest a Milano, a Mary Jane a Berlino e ancora al festival CLD di Amsterdam. Sono state occasioni perfette per mettere il primo vaporizzatore nelle mani scettiche dei fedeli del fumo. È anche un’opportunità per sfoggiare le nostre novità più hot ai nerd, quelli che vivono e respirano ... vapore. Introducendo il lounge, siamo passati dal mondo virtuale del nostro sito a quello reale.

C’è qualcosa per tutti

Nella Vaposhop lounge invitiamo i nostri ospiti a toccare e testare con i propri polmoni i vantaggi della vaporizzazione. I nostri visitatori e altri curiosi hanno bisogni e livelli molto diversi di conoscenza in materia di vaporizzazione. Alcuni hanno assistito all'amico americano esibire il loro Firefly, mentre altri hanno sentito parlare di noi via l'Insta account di Vaposhop, altri invece hanno fatto abbastanza ricerche da dare del filo da torcere al nostro personale più esperto.

Ad ogni modo, incontriamo molte persone, da ogni categoria sociale, ed è sempre un piacere introdurre questa tecnologia rivoluzionaria a qualcuno che non ne ha mai sentito parlare, o essere vedere lo sguardo di meraviglia alla prima inalazione, o di percepire in prima persona la passione per l’erba dei nostri clienti. Ormai conosciamo il mestiere abbastanza bene da poter fare da sensale a tutti i bisogni di vaporizzazione.

vaposhop lounge

1.“Non smetterò mai di fumare, forse”

A questi ospiti è un vero piacere mettere un VapCap tra le loro mani. VapCaps potrebbe facilmente essere il modo migliore per convincere qualsiasi fumatore a fare il salto nel mondo della vaporizzazione. Molti fattori attraggono il quasi-ex-fumatore: il fatto che si usa ancora un accendino, la forma del dispositivo simile a una sigaretta a base di erbe, l'uso del DynaStash ricorda i gesti dell’uso di un posacenere. Tutto questo è in perfetta armonia con la routine di un fumatore. Un altro aspetto molto interessante è che si può fumare resina con questo ingegnoso vaporizzatore. Dopotutto non tutti hanno accesso a colofonia e cere. VapCap è sicuramente quello per la vecchia scuola nel cuore.

2. Il modernista

Il secondo tipo di ospite è quello che rifiuta il tabacco, e molte altre cose dannose alla salute. In altre parole, un salutista. Sono anche molto coscienti del loro consumo di erbe, informandosi sui ceppi, effetti, climi di coltivazione, ecc. di ogni varietà di erba. Fondamentalmente un nerd alla moda. Cosa trovi nelle tasche di questo moderno intenditore? Sicuramente non un accendino e certamente i gadget tecnologici più innovativi. Cosa consigliamo a questi visitatori? Lasciamo loro provare un Firefly oppure un PAX 3. Questi dispositivi sono tecnici e di classe, i due valori più importanti nella vita per questo utente d'avanguardia, che potrà regolare e definire la loro intera esperienza attraverso un'app. Questi vaporizzatori sono un’accoppiata divina per coloro che si accontenta solo del meglio.

3. Il furbo

Il terzo tipo di ospite è l'erborista del nuovo millennio, che probabilmente non ha mai toccato una sigaretta in vita sua, non ha intenzione di farlo, solo perché alla sua generazione non è mai venuto in mente di fumare qualcosa che non dia effetti da sballo. Apprezza i doni divertenti di madre natura. Il vaporizzatore ideale è potente, pratico e preciso e, naturalmente, molto economico (ha meno di 25 anni). Fondamentalmente non vuole rinunciare a nulla. Quando gli mostriamo il Boundless CFX, rimane a bocca aperta. Controllo completo della temperatura (sa che questa funzione consente l'estrazione più esatta del materiale vegetale), doppie batterie (che significa tiri più densi), un guscio esterno nero, praticamente palmare (per un uso pubblico discreto). Questo ragazzo sa riconoscere la sua anima gemella quando la incontra.

4. Gli utenti a scopo medicinale

Il quarto tipo di ospite che ci chiede consigli sulla vaporizzazione è l'utente a scopo terapeutico. Queste sono persone si sono avvicinate all’erba per dare sollievo a disturbi o malattie, hanno anche il desiderio di allontanarsi da una dieta composta da soli farmaci. Non hanno alcun interesse negli usi ricreativi delle erbe, quindi non cercano niente di appariscente - vogliono qualcosa di serio, affidabile e duraturo. Hanno sentito parlare del Mighty, anche se non l'hanno mai visto, e si chiedono se possiamo raccomandare altri modelli, per capire meglio la scelta sul mercato. No, non possiamo raccomandare altro. Il potente è il massimo. Disponibile oggi, non esiste un vaporizzatore per uso medicinale migliore e più solido. Tutto, dalla forma, che tiene conto delle persone con poca mobilità manuale, dall'ingegneria tedesca, alla potenza dei tiri (delle vere botte) di dolce e denso vapore, il Mighty non conosce rivali.

Perdonateci per una descrizione simpatica ma superficiale di alcuni dei nostri personaggi preferiti, che ci vengono a trovare nel nostro Vape lounge. Ci rende contenti vedere come esiste un vaporizzatore adatto a ciascuno.

Venite a trovarci alla prossima fiera! L’appuntamento è per ottobre, a Cultiva di Vienna!


Commenti

=